Sepolcro

A soli dieci minuti a piedi dal B&B Bagheria ,presso Corso Umberto I, troviamo la Chiesa del Santo Sepolcro. Fondata nel 1740 dal principe don Nicolò Branciforti, al fine di permettere sia ai cittadini che a coloro che si recavano occasionalmente a Bagheria, di assistere alla Santa Messa. I lavori subirono tuttavia un rallentamento a causa della morte del principe Branciforti e furono ripresi solo quattro anni più tardi dal sacerdote don Giuseppe Toscano di Casalvecchio di Puglia. La chiesa subito intorno al 1914 ulteriori modifiche a opera di Ernesto Armò. La facciata principale della chiesa in marmo di Blliemi, presenta uno stile neo gotico. Suddivisa in tre navate, la chiesa è al suo interno ricca di numerosi affreschi. Nella volta della navata centrale, in particolare troviamo alcune scene raffiguranti la Passione di Cristo; presso l’altare centrale dipinti che narrano scene della Sacra Famiglia, e alla loro destra un altro dipinto riproducente Sant’Onofrio re di Persia. L’altare maggiore, in stile barocco, precedentemente situato nella chiesa di San Giacomo a Palermo, fu donato nel 1877 da un ricco cittadino di Bagheria.
Gli ospiti del B&B Bagheria avranno l’opportunità di visitare la chiesa dalle ore 8,30 alle ore 18 tutti i giorni.